Skip to content

Il futuro dell’interazione uomo-computer secondo HP e Leap Motion

by su 22 aprile 2013

minority report

Avete presente il film Minority Report del 2002, con Tom Cruise e Colin Farrell, ambientato nel 2054, in cui viene inventato un nuovo sistema chiamato “precrimine” grazie al quale la polizia riesce a sapere in anticipo quali crimini verranno commessi e può agire per prevenirli?

Bene, due punti mi premono al riguardo. Il primo è che se non lo avete visto dovete assolutamente correre a guardarlo. Vi basti sapere che il soggetto è un romanza di Philip K. Dick. Non conoscete nemmeno lui? Dai, non ci credo! E’ lo scrittore di romanzi quali Il cacciatore di androidi, da cui è tratto Blade Runner, Non saremo noi da cui è tratto Next o Un oscuro scrutare da cui è tratto il film ononimo. Se ancora tutto ciò non vi dice niente, beh… Andate alla veloce su Wikipedia, informatevi e leggete le sue opere, o almeno guardate i film (potrete poi ringraziarmi nei commenti, tranquilli).

Ma dopo questa piccola parentesi che mi sembrava giusto fare, veniamo al vero punto per cui ho citato Minority Report. In più scene vediamo infatti dei computer del futuro con un’interfaccia grafica a cui non si accede più con il mouse, ma bensì a mano libera, muovendo le finestre esattamente come fossero degli oggetti in tre dimensioni.

Futuro? Forse non più. E’ notizia di qualche giorno infatti che HP, in collaborazione con Leap Motion, azienda leader per quanto riguarda lo sviluppo di tecnologie che sfruttano la motion detection, ossia il rilevamento del movimento di un oggetto all’interno di un video, rilascerà in un futuro prossimo pc che riusciranno a interagire con il movimento delle dita delle mani in aria. Il sovrapprezzo per questa caratteristica non dovrebbe essere nemmeno esorbitante, si parla di una cifra attorno agli 80€.

Grandi passi in avanti sono stati fatti al riguardo. Entrambe le aziende sembrano pronte a livello sia di hardware che di software per fare il passo decisivo e rilasciare sul mercato questa tecnologia. Sappiamo inoltre che la Leap Motion si è mossa nella stessa direzione anche con la Asus. Ciò potrebbe far nascere un’interessante battaglia tecnologica tra le due aziende produttrici di computer dagli esiti assolutamente imprevedibili, ma sicuramente positivi per il progresso.

Ad ogni modo, la questione è se questo è veramente il futuro dell’interazione uomo-macchina. Sorgono spontanei infatti diversi dubbi. Non è detto che questa nuova tecnologia possa davvero essere quella che tra qualche anno sostituirà definitivamente il mouse. Però è sicuramente un inizio verso la ricerca di valide alternative. Putroppo, o per fortuna, come accade sempre per il progresso, solo il tempo ci saprà dare risposte concrete.

Nel frattempo vi invito a guardare tutti il seguente video, rilasciato proprio dalla Leap Motion in cui questa nuova tecnologia, ancora agli albori, viene messa in mostra. A giudicare da quanto si osserva, nei prossimi mesi/anni potremmo davvero vederne delle belle. A voi il giudizio!

Alessandro

Immagine non protetta da copyright, secondo l’articolo 70 della legge sulla protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio

Annunci

From → Nuove Tecnologie

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: