Skip to content

Philips ti illumina la casa!

by su 14 maggio 2013

Philips Hue La Philips ha rilasciato da qualche mese un sistema di illuminazione domestica, gestibile comodamente da un’applicazione gratuita, sia per iOS che per sistemi Android, che permette di controllare completamente le luci della nostra abitazione. Entriamo più nel dettaglio. Il sistema, chiamato Philips Hue, si basa su:

  • un bridge da collegare al nostro modem,
  • l’applicazione sopracitata,
  • delle speciali lampadine LED prodotte dalla Philips.

Il bridge serve a collegare attraverso una connessione wi-fi (non è necessario che il modem supporti anche la connettività wireless, il bridge fa anche da adattatore) il nostro device alle lampadine, che controlleremo poi comodamente grazie all’applicazione sviluppata dalla Philips.

La vera innovazione è racchiusa infatti nell’app. Non permette semplicemente di accendere e spegnere le luci senza andare a schiacciare l’interruttore ma ha racchiuse una serie di funzionalità che la rendono assolutamente appetibile a chiunque voglia rendere la propria casa sempre più confortevole grazie all’aiuto della tecnologia. L’idea di Philips è di poter regolare le proprie luci in maniera tale da creare diverse atmosfere luminose in casa.

L’app ci permette di gestire questa caratteristica al meglio. Possiamo utilizzare i preset già installati per dare vita ad un’atmosfera mattutina, impostare una luminosità suffosa e rilassante, oppure creare un effetto discoteca per i nostri party. E questi sono solo i primi esempi che mi vengono in mente.Le possibilità di personalizzazione sono davvero infinite. Infatti, oltre ai temi già installati, possiamo modificare la luce attraverso una tavolozza di colori tipo quella di Photoshop, o ancora, possiamo partire da una foto e ricreare lo stesso effetto visivo nella nostra stanza.

Per rendervi ancora meglio conto di ciò di cui vi sto parlando, vi invito a visionare il video di presentazione ufficiale:

Niente male vero? In realtà, in mezzo a tanta innovazione, ci sono anche alcuni difetti, alcuni piccoli, altri meno.

In primis, il costo. Il prezzo di 3 lampadine più il bridge è di 200 €, mentre una singola lampadina costa 60€. Non è proprio per le tasche di tutti quindi. Questo perchè stiamo parlando di una nuova tecnologia, ancora molto giovane e poco diffusa. Probabilmente con il tempo i prezzi scenderanno molto.

Le ultime due pecche, segnalate da The Apple Lounge, che ha avuto la possibilità di provare il prodotto e ha scritto una recensione davvero molto dettagliata, sono la presenza dei fili del bridge, che sono relativamente ingombranti, e il fatto che per poter funzionare, l’interruttore delle lampadine deve sempre restare aperto. Ciò non vuol dire che le lampadine siano sempre accese, semplicemente invece di spegnersi completamente, vanno in standby. Fortunatamente, almeno per l’ultimo punto, sono lampadine di classe A, che consumano quindi davvero molto poco. Alessandro Immagine tratta dal sito ufficiale di Philips Hue.

Annunci

From → Nuove Tecnologie

2 commenti
  1. bel servizio da provare, complimenti per il blog 😉 Continuo a seguirvi, aspetto con ansia nuovi aggiornamenti!!

Trackbacks & Pingbacks

  1. Viaggio nel mondo delle lampadine: quali usare e perchè! | Il Digitale in Casa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: