Skip to content

WiSee, un rivoluzionario modo di controllare la vostra casa

by su 10 giugno 2013

post2

In un precedente articolo vi avevo parlato di come controllare la vostra casa da uno smartphone (vedere qui); ricercatori presso  l’università di Washington stanno lavorando su WiSee, un dispositivo che pur non utilizzando smartphone o altri hardware è  in grado di interpretare i gesti del corpo umano, sfruttando i segnali wireless,  e utilizzarli per la domotica.

Il concetto di funzionamento è simile a quello di Xbox Kinectche utilizza le telecamere per riconoscere i gesti, ma WiSee ha altri grandi vantaggi:

post1

  • è gestito senza l’utilizzo di supporti hardware
  • non richiedere un sistema di telecamere
  • non necessita che l’utente sia in prossimità del sistema in quanto lavora con segnali wireless che possono viaggiare attraverso i muri e non sono vincolati da line-of-sight
  • può essere adattato ad un comune router Wi-Fi
  • utilizzare i dispositivi Wi-Fi ad esempio, smartphone o computer, come sorgente di segnale.

post4

Come abbiamo detto WiSee sfrutta i segnali wireless ma ciò non basta, infatti quando ad esempio un utente muove il braccio avvengono variazioni di frequenza molto piccole, dell’ordine di alcuni hertz, che confrontati con i segnali wireless (a banda larga) sono quasi impercettibili. Per ovviare a questo problema i ricercatori UW hanno sviluppato degli algoritmi che trasformano questo segnale in un numero di picchi molto stretti di 2 Hz in modo da renderli percettibili a WiSee.

Qualora un utente vorrà utilizzare tale tecnologia dovrà prima compiere una sequenza di gesti per ottenere l’accesso al ricevitore, idea simile ad una password in quanto ciò renderebbe il sistema sicuro.

post5

Inoltre WiSee, attraverso la tecnologia MIMO, permette a più utenti di interagire con lo strumento sintonizzando ciascuna antenna ad un utente specifico che sarà libero di muoversi senza confondere il ricevitore.

Una volta agganciato allo strumento, l’utente sarà libero di interagire con tutti gli apparecchi collegati a WiSee che, ovviamente, non prenderà in esame i gesti e movimenti naturali in modo da evitare comandi accidentali.

WiSee è ancora in fase di sperimentazione pur essendo a buon punto come dimostra questo video:

come visto non ci vorrà ancora molto per poter avere tale tecnologia nelle nostre case!

Giuseppe Giacalone

Immagini tratte dal video U di Washington

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: